Utopie di Bellezza

“Smeraldo Mondo”

Artista

Leonardo Di Franza

Dimensione

50x70 cm

Supporto utilizzato

Supporto: tela

Tecniche utilizzate

Olio su tela

Artista

Leonardo Di Franza

Dimensione

50x70 cm

Supporto utilizzato

Supporto: tela

Tecniche utilizzate

Olio su tela

Concept

Smeraldo. Una gemma così fine, delicata, simbolo di speranza, saggezza, futuro. Uno smeraldo cinto da diamanti, lucenti e resistenti, volti a proteggere il messaggio della gemma verde. Se questo prezioso oggetto fosse posto sotto la visione distorta, perfettamente simmetrica di un teleidoscopio? E se questa immagine venisse presa, rielaborata e riprodotta su una tela? La perfezione simmetrica verrebbe meno al contatto con la natura terrena dell’autore: una rielaborazione che deve fare i conti con l’imprecisione umana, unica. Questa immagine circolare che rappresenta sì l’effetto del teleidoscopio ma anche un pianeta, speranzoso, saggio, volto al futuro con le sue imprecisioni e sbavature: non perfetto, di sicuro non in stallo. Questo pianeta, avvolto da un velo bianco nella rigidità di una retta e negli alti e bassi di una scossa sismica: in bilico come il più abile dei funamboli. Questo pianeta, vivente nel susseguirsi dei crepuscoli e dell’albeggiare, nelle loro più sottili sfumature: un pianeta dove la notte si presenta saltuariamente, posta agli angoli come spettatrice silenziosa di brevi e rigenerativi riposi. Questo pianeta, frutto di una visione al teleidoscopio, verde, smeraldo, sfumato: chi ci vive brilla e spera in una preziosa e inscalfibile saggezza.

Descrizione

Una poetica ermetica, che tende al sottile, al significato profondo e incerto. Un’analisi della realtà che viene capovolta, smembrata e rielaborata in un testo, nel caso di una poesia o su una tela nel caso di un’opera di pittura. L’attenzione posta sul dettaglio invisibile dell'oggetto, della situazione: il trovare incertezze su ciò che si osserva e si sente, il comprendere ciò che spesso non vuole essere compreso. Lo smascherare una realtà troppo spesso nascosta dai mantelli della massa. Una poetica ermetica, chiusa e profonda che mira ad accompagnare il lettore o l’osservatore nei meandri che la vita presenta ogni giorno. Il risveglio di una solitudine, della tristezza e della vulnerabilità che vorrebbe portare ad una riflessione personale, frutto dell’interpretazione e dello scioglimento del velo ermetico, inscalfibile per sua natura.