Utopie di Bellezza

Senza titolo

Artista

Maya Celeste D'India

Dimensione

30x60

Supporto utilizzato

tela

Tecniche utilizzate

acrilico

Artista

Maya Celeste D'India

Dimensione

30x60

Supporto utilizzato

tela

Tecniche utilizzate

acrilico

Concept

Memento Mori è la metafora della morte ineluttabile. Essa è rappresentata sotto forma di una ragazza dal volto emaciato con i capelli colorati e gli occhi vitrei, annoiata e forse depressa dalla vita, che aspetta il suo arrivo. Questa rappresentazione dei ragazzi è molto comune nella nostra realtà contemporanea; sono sempre di più i giovani che soffrono di depressione e attacchi di panico, incatenati ai loro telefoni e computer per sfuggire alla noia della vita di tutti i giorni. Nell’opera il volto della ragazza riprende le linee di un teschio e il braccio sinistro richiama la forma di un osso; ma la pelle è bianca e curata, i capelli colorati, lo smalto perfetto sulle unghie lunghe, ma il suo tatuaggio esprime ciò che ha dentro: tutti gli elementi mostrano questa cura per l’estetica in maniera quasi maniacale ma che tralascia l’aspetto interiore; infatti il suo corpo è ormai un involucro in attesa di essere svuotato.

Descrizione

La mia poetica si basa sul creare figure metaforiche che rappresentano profondi stati d’animo attraverso delle figure femminili un po’ oscure che si mostrano come degli archetipi, anche dando loro una connotazione mitologica. Si rivelano quindi delle femme fatales che mostrano stati emotivi da cui l’Uomo fugge perennemente ma da cui non può fare a meno di esserne affascinato.