Utopie di Bellezza

Leggendo Puskin (tav.III/V)

Artista

Ginevra Tarabusi

Dimensione

50x70

Supporto utilizzato

carta

Tecniche utilizzate

olio acrilico grafite e foglia rame

Artista

Ginevra Tarabusi

Dimensione

50x70

Supporto utilizzato

carta

Tecniche utilizzate

olio acrilico grafite e foglia rame

Concept

L’opera è parte di un ciclo di tavole che si configurano come 'pagine', presentate direttamente e singolarmente al fruitore, come estrapolate da un libro e liberamente ispirate alla fiaba de "Il pesce d'oro" di Aleksandr Puskin. La ricerca artistica in cui il lavoro si inserisce punta a esplorare il libro non solo come supporto e formato ma anche come luogo del racconto, con particolare attenzione all’ambito mitologico e fiabesco, ricchi di archetipi che, come simboli della natura umana, si propongono costantemente come immagini senza tempo. Queste tavole e l'opera candidata vogliono essere una rilettura contemporanea di contenuti quanto mai attuali e condivisi.

Descrizione

Ginevra Tarabusi Dopo gli studi classici si iscrive al corso di Pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera. Sin dai primi anni in accademia la sua attenzione si focalizza sul libro, sia come fonte letteraria d’ispirazione sia come supporto formale che si concretizza nel libro d’artista. Il libro, nella sua dimensione intima, diventa un luogo protetto in cui deporre schizzi e disegni che, custoditi dalle pagine, acquistano ordine e sequenzialità. Poste una dopo l’altra le immagini diventano sequenze di racconti sconosciuti. Nasce successivamente l’esigenza di dare un ordine non solo fisico ma anche interno ai propri lavori: inizia così a creare libri illustrati attingendo dalle pagine della letteratura. Ricorrendo a una stratificazione sempre più materica dell’olio e dell’acrilico il colore diventa via via più protagonista, assumendo una propria dimensione narrativa accanto alle figure, non più illustrazioni subordinate alla scrittura, ma impressioni nate da un testo e da questo diventate indipendenti. Dalle tradizionali pagine rilegate l'architettura del libro si apre ad una ricerca volta a esplorarne le diverse possibilità di formato e di espressione.