Utopie di Bellezza

IN VICT. US II

Artista

Anna Vassena (Avvassena)

Dimensione

100x100 cm

Supporto utilizzato

tela trattata con sabbia e vernici

Tecniche utilizzate

Colori acrilici e vinilici, colori vinilici fluorescenti, colori acrilici fosforescenti, vernice

Artista

Anna Vassena (Avvassena)

Dimensione

100x100 cm

Supporto utilizzato

tela trattata con sabbia e vernici

Tecniche utilizzate

Colori acrilici e vinilici, colori vinilici fluorescenti, colori acrilici fosforescenti, vernice

Concept

Da un grezzo guscio di sabbia nera si schiude una figura umana ancestrale che, con la forza vitale di un fiore nel deserto, frantuma la roccia della propria caverna interiore per rinascere dall’oscurità, venendo nuova al nuovo mondo. Grazie alla luce di wood la figura si illumina nella brillantezza dei colori che irrompono nel buio. Nell’oscurità si legge il significato profondo della nuova vita cui siamo chiamati da noi stessi: IN VICT. US. Non solo un riferimento alle ultime strofe della celebre poesia "I am the master of my fate / I am the captain of my soul". é anche un invito a non essere stessi vittime di noi stessi, a liberarci dalla gabbia in cui ci siamo rinchiusi, in una seconda nascita. Questa volta non sarà la vita a sopraffarci, a coglierci fragili di fronte al suo miracoloso, ma ineluttabile richiamo. Ora siamo noi a decidere di venire nuovi al nuovo mondo. Non ci saranno mani a trarci fuori, insanguinati e urlanti, dal grembo materno. Saremo noi, con le nostre stesse mani, a trarci fuori dal grembo matrigno della nostra caverna oscura.

Descrizione

L’energia vitale che l’animo umano sprigiona è al centro della mia ricerca artistica. Le mie opere raccontano il turbamento, i contrasti, le forze che agitano la nostra realtà interiore attraverso le interazioni tra differenti tipi di luce, colori e materiali. Le opere interagiscono con la black-light e, grazie alla fosforescenza, con il buio, mostrando i loro molteplici livelli di comunicazione. Le straordinarie potenzialità espressive offerte dalla luce sono lo strumento principale attraverso cui l’elemento testuale dà voce all’opera. Sono le parole scritte, che appaiono solo in certi contesti luminosi, a svelarne il significato. In ciascuna opera ve ne sono molteplici. Infatti, alla luce naturale si scorge un’immagine, nel buio si legge ciò che vuole raccontare e con la black-light si sente il suo grido.Il grido di rinascita a cui l'Arte dà voce.